Lugo
-
Orario: 
20:45
Piazza Mazzini

CNA partecipa alla XXVI fiera della Bassa Romagna. Protagonista la sostenibilità

La sostenibilità è il perno su cui ruota il programma del nuovo stand di Cna, Confartigianato e Bcc ravennate e imolese che sarà allestito alla XXVI Fiera della Bassa Romagna, in programma a Lugo dal 10 al 18 settembre. Nove giorni di incontri, convegni e dibattiti daranno spazio a tematiche fondamentali per lo sviluppo del territorio. I visitatori, gli imprenditori o semplici curiosi troveranno così uno spazio in cui approfondire le proprie conoscenze sullo sviluppo sostenibile, grazie alla presenza di relatori qualificati selezionati appositamente per dare un contributo concreto di idee per il futuro della Bassa Romagna.

Bassa Romagna in fiera è infatti un importante volano per l’economia locale: un’occasione nella quale vengono messe in mostra le eccellenze del tessuto produttivo locale, creando un crocevia di confronto di esperienze utile per analizzare il presente - e tutto il retaggio della tradizione imprenditoriale fino ad oggi - e trarre gli spunti utili per guardare avanti. Sostenibilità dunque, come opportunità di rilancio e di crescita. Una crescita non spensierata, ma fondata sul presupposto che viviamo in un mondo finito, con risorse finite e una popolazione che potrebbe presto superare i nove miliardi di persone.

In quest'ottica è in discussione il modello di sviluppo e le imprese guardano il futuro attraverso alcune parole chiave quali innovazione e rinnovamento, solidità, sostegno, equilibrio e flessibilità, istruzione e formazione, visione pro-attiva del domani, energia e ambiente.

Lo stand, di 160 mq, si trova nel lato sud di piazza Mazzini, all’interno del Pavaglione, come nella scorsa edizione. Il programma prenderà il via sabato 10 settembre alle 20.45 con “Lampi di genio”, un momento di animazione scientifica per bambini, ragazzi e famiglie a cura dell’associazione culturale Leo Scienza.

“Un territorio che deve crescere” è il titolo dell’evento che lunedì 12 settembre alle 21 porterà l’attenzione sulle politiche di sviluppo territoriale della Regione Emilia Romagna. Dopo il saluto del sindaco di Lugo Davide Ranalli interverranno l’assessore regionale alle Attività Produttive Palma Costi, il presidente di CNA Emilia-Romagna, Paolo Govoni, il presidente regionale Confartigianato Marco Granelli e il presidente dell’Unione dei Comuni Bassa Romagna Luca Piovaccari.

“Sono molto soddisfatto per questa fiera, non solo per le buone premesse viste fino ad oggi, ma anche perché fino a non molto tempo fa l’edizione 2016 non era affatto scontata - ha dichiarato Mario Betti, presidente CNA della Bassa Romagna -. Per me questa sarà l’ultima Fiera come presidente di Cna Bassa Romagna. Le nuove generazioni hanno bisogno di un aiuto per favorire la crescita del territorio, ed è nostro compito lasciare loro un supporto reale e fattivo, retaggio di quello che ha consentito alla mia generazione di raggiungere i livelli di sviluppo odierno. È importante che le Amministrazioni mantengano un livello di collaborazione sempre alto e costante con le associazioni di categoria, con ricette al passo coi tempi”.

“La fiera attraverso il bando è stata rinnovata attraverso un lavoro congiunto di tutti. È stato fondamentale che questa crescita sia avvenuta in un’ottica di collaborazione e di coinvolgimento di tutti gli attori - è stato il commento di Davide Ranalli, sindaco di Lugo -. Il tema scelto per lo stand di Bcc, Cna e Confartigianato fornisce un contributo importante, su un tema nel quale le Amministrazioni possono fare qualcosa, per esempio semplificare le procedure di riqualificazione e sviluppo. Invito i cittadini a frequentare la fiera perché è un momento importante e fondamentale per tutta la Bassa Romagna, un territorio che cresce se lavora assieme”.

“La collegialità ha prodotto una ricca proposta in termini quantitativi e qualitativi - ha concluso Luca Piovaccari, presidente Unione dei Comuni della Bassa Romagna -. Una collegialità nuova che si dimostra per i nostri territori sempre molto proficua e ricca di idee. Saranno trattati temi importanti, ma in modo fruibile per un pubblico il più ampio possibile. Sfrutteremo questa fiera come occasione di confronto: siamo convinti che l'offerta sia di qualità e che possa quindi raggiungere un ampio target”.

 

 

Area Tematica: