. "Verso il futuro”: il primo progetto triennale 'a scuola d'impresa' targato CNA

Portare la cultura d'impresa tra gli studenti delle scuole superiori bolognesi. Offrendo loro un percorso scolastico/formativo di tre anni, gratuito, che garantirà loro quelle informazioni e quegli strumenti utili per diventare imprenditori ed avviare una propria impresa.

È questo l'obiettivo di “Verso il futuro”, il nuovo progetto di Cna Bologna, Ecipar Bologna e Banca di Bologna. Col contributo della Camera di Commercio di Bologna e la media partnership del Corriere di Bologna. Si tratta di un’esperienza inedita, la prima di queste dimensioni e caratteristiche a livello nazionale.

I presupposti del progetto sono una crescente attenzione tra i giovani verso il mondo dell'impresa, ma anche la considerazione che il mercato del lavoro oggi è sempre meno in grado di assorbire dipendenti, dunque l'imprenditorialità può essere un'ulteriore e valida opportunità per un giovane che esce dai banchi della scuola.

“’Verso il futuro’ – ha spiegato questa mattina Cinzia Barbieri, Segretario Cna Bologna, intervenuta insieme ad Enzo Mengoli, Direttore Generale Banca di Bologna - intende dunque offrire agli studenti delle scuole superiori la possibilità di acquisire una mentalità imprenditoriale e gli strumenti fondamentali di management per poter approcciare con intraprendenza l’ingresso nel mercato del lavoro. In questo modo i ragazzi aumenteranno la loro consapevolezza di cosa significa gestire un’azienda e saranno in grado di leggere il mercato. Non solo: alla fine del percorso potranno cimentarsi in un talent per la costruzione della propria impresa e magari qualcuno riuscirà davvero ad avviarne una”.

“Verso il futuro” coinvolge 10 scuole superiori di Bologna e provincia: IIS Majorana (San Lazzaro di Savena), ISIS Archimede (San Giovanni in Persiceto), Liceo Arcangeli (Bologna), ITC Manfredi Tanari (Bologna), ITCS Salvemini (Casalecchio di Reno), Liceo Copernico (Bologna), IIS Aldini Valeriani Sirani (Bologna), IIS Mattei (San Lazzaro), IIS Ferrarini (Sasso Marconi), IIS Scappi (Castel San Pietro). Ma già altri Istituti, come l’IIS Alberghetti (Imola), hanno manifestato il loro interesse ad aderire. Il primo anno del percorso di formazione è aperto a tutti gli studenti che negli istituti coinvolti frequenteranno la classe terza nell’anno scolastico 2015/2016.

Per iscriversi è sufficiente collegarsi al sito www.cnaversoilfuturo.it e compilare un form, poi attendere la conferma ufficiale di Ecipar. Il sistema di iscrizione on line resterà attivo fino al 30 settembre 2015.

Il progetto di formazione ha una durata triennale ed è strutturato con 80 ore annue in aula durante l’anno scolastico (un incontro a settimana da ottobre a maggio dalle 14 alle 16.30) e 80 ore annue di tirocini durante il periodo estivo. I docenti di “Verso il futuro” saranno consulenti aziendali con esperienza come formatori e imprenditori del territorio. Il programma formativo comprenderà attività di orientamento per allievi e famiglie, testimonianze di giovani imprenditori del territorio, lezioni sui modelli di organizzazione aziendale, orientamento al mercato, basi di gestione economico-finanziaria. Gli allievi impareranno poi a costruire un business plan, a comunicare il proprio progetto, a conoscere il significato di project management. Alla fine dei tre anni tutti saranno pronti a simulare la loro impresa. L’obiettivo è coinvolgere trecento ragazzi nel primo anno di attività del progetto formativo.

“Verso il futuro” ha anche l’obiettivo di aiutare gli studenti a scegliere con anticipo il percorso di istruzione più adeguato, a cominciare dai ragazzi che frequentano ancora le scuole medie. Questo supporto si esplicita attraverso una serie di appuntamenti territoriali intitolati “Orientamento 2020” durante i quali Phil Taylor, esperto formatore e conoscitore delle trasformazioni economiche, stimolerà i ragazzi ad avere fiducia nel concetto di futuro e a pensare al loro avvenire come attori, evitando di isolarsi in un atteggiamento di passività che non consente loro di esprimere capacità e talento.

Il primo appuntamento del ciclo è in programma giovedì 28 maggio alle 18.30 nella Sala dell’Arengo del Comune di Zola Predosa. L’incontro, organizzato dal Comune di Zola Predosa con la collaborazione di Cna Bologna, Ecipar Bologna e Camera di Commercio Bologna, è rivolto alle famiglie e agli studenti delle scuole superiori e delle seconde e terze classi delle medie. L’intervento di Phil Taylor sarà preceduto dai saluti del Sindaco di Zola Predosa, Stefano Fiorini, del presidente della sede di Zola Predosa di Cna, Maurizio Manzini, e dall’introduzione dell’assessore alle attività produttive del Comune di Zola Predosa, Marco Landucci. Interverranno con le loro testimonianze anche giovani imprenditori Cna del territorio.

Cna Bologna non è affatto nuova alle collaborazioni con le scuole anche nell’ottica formativa. Prima di “Verso il futuro” c’è stato, tra gli altri progetti, quello sperimentale ribattezzato “Move your future”, un laboratorio di orientamento e scoperta dell’imprenditorialità e della cultura d’impresa portato avanti quest’anno alle Aldini Valeriani di Bologna. Qui gli studenti delle classi terze di diversi indirizzi che si sono iscritti al prototipo “Move Your Future” hanno potuto aumentare la propria consapevolezza su come funziona un’impresa, grande o piccola che sia, e hanno sviluppato la dimensione creativa necessaria per chi fa impresa. A breve gli studenti coinvolti effettueranno uno stage in aziende bolognesi, dove metteranno in pratica ciò che hanno imparato in aula.

Le molte collaborazioni tra Cna Bologna e le scuole, durante l’anno scolastico 2014/2015, hanno fatto un salto di qualità con “Come Asteroidi”, un progetto cinematografico che sarà realizzato nei prossimi mesi da Articolture, azienda bolognese specializzata nel settore cinematografico. Il progetto ha coinvolto cinque scuole superiori del territorio nelle quali è partita la selezione di cast e collaboratori per la fase di produzione del progetto tra gli studenti delle classi quarte e quinte. Per la prima volta, dunque, un’azienda ha incluso le scuole nel proprio processo produttivo non per un’esercitazione ma per un prodotto d’eccellenza.

Nel progetto "Verso il futuro" infine è coinvolto anche il Forno Calzolari, esempio concreto di giovane imprenditorialità, ma anche produttore di un alimento, il pane, simbolo della qualità artigianale. 

Area Tematica: