. Silvestrini: "Approvare rapidamente l’emendamento per tagliare i decreti attuativi diventati desueti"

“Dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato arriva finalmente una proposta concreta per ridurre l’ingente numero di decreti attuativi divenuti inutili perché superati da norme successive. Ora la si approvi al più presto”. Lo ha dichiarato Sergio Silvestrini, Segretario Generale della CNA.

“Il problema è gravissimo. Siamo di fronte – ha proseguito – a una delle criticità che principalmente contribuiscono  a rendere il nostro ordinamento complesso e disorganico. La piena operatività delle norme è, quasi sempre, demandata a successivi decreti e regolamenti, ma in attesa della loro adozione intervengono spesso nuove disposizioni che, di fatto, superano la previsione iniziale, rendendo inutile l’attuazione di moltissimi decreti, comunque presenti nelle pieghe dell’ordinamento”.

“Ora si è aperto, però, uno spiraglio verso la razionalizzazione normativa – ha aggiunto – alla Commissione Affari Costituzionali, attraverso un emendamento presentato dal relatore, senatore Giorgio Pagliari, il cosiddetto "taglia decreti desueti", al disegno di legge delega Riorganizzazione della Pubblica amministrazione”.

“In un solo colpo – ha concluso Silvestrini – sarebbe possibile, così, eliminare centinaia di decreti e regolamenti che ingolfano inutilmente le amministrazioni, creano incertezza interpretativa e applicativa, contribuiscono a far crescere un corpo normativo disorganico. Esattamente il contrario di quanto hanno bisogno le imprese. Si proceda al più presto, dunque, approvando questo emendamento che va nella giusta direzione, quel taglio dello stock legislativo  inutile e inutilizzato che la CNA chiede con forza da lungo tempo”.

Area Tematica: