. Presentato il progetto Export facile

Si è tenuta nella sede provinciale CNA ad Arezzo la conferenza stampa di presentazione del Progetto Export Facile, realizzato con la collaborazione di Banca Popolare di Cortona e Camera di Commercio di Arezzo.

Presenti alla conferenza il Presidente della Camera di Commercio Andrea Sereni, per Banca Popolare di Cortona il Presidente Giulio Burbi ed il Direttore Roberto Calzini, per CNA la Presidente Franca Binazzi ed il Direttore Nicola Tosi.

In sala imprenditori dei settori coinvolti interessati a cogliere le opportunità nei mercati esteri offerte dal progetto.

Esportare è fondamentale e crescere nei mercati esteri è essenziale. Ma farlo in una fase di grave crisi economica e spesso con una cronica carenza di liquidità è difficile.

 

Franca Binazzi Presidente Provinciale CNA Arezzo

Nel comparto manifatturiero si conferma il differenziale tra mercato domestico ed internazionale, quest'ultimo molto più dinamico ed in crescita.

Il progetto Export Facile muove dall'analisi dei profili delle imprese esportatrici e dalla propensione all'export delle imprese associate del settore orafo, moda, agroalimentare, meccanica, legno e arredamento. 

Abbiamo rilevato l'interesse degli imprenditori ad investire nella promozione dei mercati esteri con la partecipazione a fiere internazionali, work-shop, incontri specialistici con gli operatori stranieri. Azioni che spesso mal si coniugano con la difficoltà delle piccole imprese a reperire risorse per la copertura degli investimenti. E qui si inserisce il progetto Export Facile ideato e organizzato chiavi in mano.

 

Nicola Tosi Direttore Generale CNA Arezzo

E' un servizio completo di organizzazione e di assistenza - dalla selezione del mercato estero alla partecipazione alle fiere – per offrire alle aziende un piano export senza il pensiero dei pagamenti per un anno. Gli strumenti? Indagini di mercato per valutare le potenzialità dei prodotti nei target-market, un calendario di eventi, pacchetti per la partecipazione alle iniziative (da 2 a 4) nazionali ed internazionali. Nel pacchetto le imprese trovano: acquisto degli spazi, allestimento degli stand, servizio di interpretariato, invito agli operatori, logistica, invio di prodotti e campionari, prenotazione alberghiera.

All'impresa non resta che partecipare alle fiere occupandosi solo delle relazioni di lavoro, della raccolta degli ordini, della messa in lavorazione del prodotto e della spedizione. Contemporaneamente viene avviato l'iter per la richiesta di contributo camerale per l'internazionalizzazione.

E per la copertura finanziaria entra in gioco il ruolo fondamentale di Banca Popolare di Cortona

 

Giulio Burbi Presidente Banca Popolare di Cortona

La nostra Banca crede fortemente nelle capacità dei nostri imprenditori e ritiene opportuno restituire credito alla ripresa; il plafond di 1 milione di euro riservato alle aziende CNA per il Progetto Export Facile frutto dell'accordo siglato questa mattina, vuole essere soprattutto uno slancio in avanti, una scatto di mobilità rivolto alle imprese che hanno voglia di farsi conoscere in nuovi mercati, partecipando a nuovi incontri con operatori stranieri. Elementi di forza dell’accordo saranno la rapidità con cui i finanziamenti verranno concessi oltre al tasso del finanziamento competitivo; un segno tangibile della fiducia per l’economia aretina. In più l'elemento innovativo dei tempi di restituzione del finanziamento dei pacchetti promozionali fino ad un massimo di 20 mila euro: per dare all'impresa il tempo necessario per concretizzare il proprio business, è previsto un periodo di pre ammortamento di 12 mesi prima di avviare il piano di restituzione delle rate nei successivi 12 mesi.

Questa iniziativa non ha certamente la pretesa di essere risolutiva, ma rappresenta un esempio di dialogo tra più forze per dare una risposta, se pur piccola, al mondo delle imprese aretine; e vorremmo che potesse servire da esempio e da traino per ulteriori iniziative.

 

 

Andrea Sereni Presidente della Camera di Commercio di Arezzo

Le produzioni toscane hanno fatto registrare nel corso del 2014 un aumento nel valore delle vendite all’estero del 4,3%  agganciando così  la nuova fase di ripresa della domanda mondiale ed in particolare – anche grazie al forte deprezzamento dell’Euro rispetto al dollaro – la robusta crescita degli Stati Uniti. Ciò dimostra come in Toscana e soprattutto in provincia di Arezzo, dove l'export nel 2014  è cresciuto in termini di fatturato (depurando il dato dal settore dei metalli preziosi per il quale le oscillazioni del prezzo dell'oro  incidono in maniera significativa) dell'8,6 %, sia presente un sistema di imprese fortemente dinamiche, che sono state in grado di superare le difficoltà degli ultimi anni attraverso un innalzamento dei livelli di innovazione e competitività. Un sistema imprenditoriale  virtuoso che necessità comunque di continue attenzioni e di un costante supporto del sistema creditizio. E l'intervento presentato questa mattina va nella giusta direzione  soprattutto  per quelle PMI che intendono presidiare con le loro produzioni di eccellenza i mercati esteri più dinamici. 

Area Tematica: