. Pmi, continua la crescita

Quinto trimestre consecutivo di crescita per le imprese manifatturiere modenesi sotto i 50 dipendenti. Nel periodo luglio-settembre, infatti, si registra un nuovo balzo in avanti, per produzione e fatturato, rispettivamente del 6,1% e 4,4%.  Una crescita dovuta alle buone performance ottenuto sia sul mercato estero (la quota export si attesta al 21,8% del fatturato totale), sia di quello interno. Sostanzialmente stabile l’occupazione (+0,7%, +0,7%, -0,5% l’andamento rilevato sino ad oggi nei tre trimestri 2017).

 

 

 

ORMAI RAGGIUNTI I LIVELLI PRE-RECESSIONE

La progressione annuale vede ormai a un passo i livelli pre-crisi del 2006: fatturato e produzione raggiungono infatti i valori massimi da dieci anni a oggi.

 

 

I SETTORI

Salvo poche eccezioni, tutti i settori sono in crescita, con il comparto della meccanica che si conferma come quello trascinatore dell’economia del territorio (ciascun valore fa riferimento alla variazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

 

ALIMENTARE

parametro

3° trim. 2016

3° trim. 2017

2° trim. 2017

 

PRODUZIONE

+4,5%

-4,0%

+1,6%

 

FATTURATO

+2,9%

-1,8%

+2,6%

 

ORDINI ITALIA

+10,7%

+0,6%

+0%

 

ORDINI ESTERO

+13,8%

+1,4%

+5,7%

 

Tra i settori con il segno meno, un po’ a sorpresa c’è l’agroalimentare, probabilmente a causa di un rallentamento del mercato estero, con la quota export che diminuisce dall’11,4% del secondo trimestre al 10,3% del terzo.

 

MAGLIERIA

parametro

3° trim. 2016

3° trim. 2017

2° trim. 2017

 

PRODUZIONE

+5,4%

+6%

+11,7%

 

FATTURATO

+3%

-3,4%

+6,8%

 

ORDINI ITALIA

-0,7%

-4,9%

-0,5%

 

ORDINI ESTERO

+6,3%

-0,8%

-11,1%

 

Un terzo trimestre, quello della maglieria (il comparto della moda che individua le produzioni in conto terzi) per certi versi simile al precedente: risultati contrastanti, con la produzione che cresce a scapito del fatturato, e situazione di precarietà testimoniata dall’andamento degli ordinativi.

 

ABBIGLIAMENTO

parametro

3° trim. 2016

3° trim. 2017

2° trim. 2017

 

PRODUZIONE

+2,1%

-6,1%

-6,7%

 

FATTURATO

-3,3%

-6,1%

+1,5%

 

ORDINI ITALIA

-2%

-8,3%

+0,3%

 

ORDINI ESTERO

-0,4%

+6%

+8%

 

Come tre mesi fa, la situazione più grave arriva dall’abbigliamento, e si tratta di un risultato abbastanza sorprendente, visto che si tratta del segmento produttivo caratterizzato da aziende in conto proprio collocate nella fascia medio-alta del mercato. Preoccupante il crollo del fatturato estero, che si dimezza passando dal 25,3% al 10,4% del fatturato totale.         

 

PRODOTTI IN METALLO

parametro

3° trim. 2016

3° trim. 2017

2° trim. 2017

 

PRODUZIONE

+5,1%

+9,3%

+11%

 

FATTURATO

+9,2%

+10,1%

+13%

 

ORDINI ITALIA

+32,7%

+6,8%

+11,9%

 

ORDINI ESTERO

+15,7%

+9%

+14,4%

 

Il settore, rappresentato dalla carpenteria pesante, continua a muoversi su buoni livelli, sia in Italia che all’estero (esportazioni a quota 19% del totale).

 

MACCHINE E APPARECCHI MECCANICI

Parametro

3° trim. 2016

3° trim. 2017

2° trim. 2017

 

PRODUZIONE

+1,9%

+23,7%

+19,7%

 

FATTURATO

+4,7%

+14,6%

+19,6%

 

ORDINI ITALIA

-2,5%

+9,8%

+14,6%

 

ORDINI ESTERO

+19,5%

-6%

+9,8%

 

Quello della meccanica di precisione di casa nostra, più che una crescita registra un vero e proprio boom, confermandosi come spina dorsale del nostro sistema produttivo. Crescono infatti a due cifre sia la produzione, sia il fatturato, denotando un recupero importante in termini di redditività. Ad alimentare la crescita, sorprendentemente, il mercato interno, visto che nel trimestre l’export si riduce dal 43,5% al 26,2% del totale.

 

BIOMEDICALE

Parametro

3° trim. 2016

3° trim. 2017

2° trim. 2017

 

PRODUZIONE

+16 %

-2,6%

-3,2%

 

FATTURATO

+14,3%

+1,4%

-0,1%

 

ORDINI ITALIA

+11,1%

-15%

+5,1%

 

ORDINI ESTERO

+68,4%

+3,3%

+5,9%

 

Secondo trimestre negativo consecutivo per il biomedicale, un dato che però non preoccupa vista la dinamicità del comparto. A pesare è la crisi sul mercato interno: la crescita della quota di export (58% del fatturato totale) non compensa, infatti, le difficoltà emerse a livello nazionale.

 

MACCHINE E APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

Parametro

3° trim. 2016

3° trim. 2017

2° trim. 2017

 

PRODUZIONE

-2,9%

+10,9%

+18,3%

 

FATTURATO

-1,4%

+11%

+29,8%

 

ORDINI ITALIA

-14,6%

+16,5%

+10,6%

 

ORDINI ESTERO

-6,1%

+120,5%

+19,5%

 

Anche questo settore, il più propenso all’innovazione, marca una buonissima performance, dovuta in modo particolare grazie al mercato estero: il fatturato extranazionale supera il 51% e gli ordinativi vanno addirittura al di là di ogni più rosea previsione. 

LE CONSIDERAZIONI DI CNA:

Sfruttare la congiuntura favorevole per investire in innovazione

 

Continua a manifestare robustezza e solidità la crescita del sistema manifatturiero modenese. Un dato emerso anche nel corso del recente Business Day svoltosi a Bologna, dove 600 imprenditori, in gran parte del comparto manifatturiero, si sono incontrari per stabilire nuove relazioni e dove è emerso il buono stato di salute del settore.

Ovviamente, questi numeri non escludono situazioni di crisi, soprattutto per quelle aziende che, nel corso degli anni non hanno saputo innovarsi, sia dal punto di vista produttivo che gestionale.

Proprio l’innovazione rimane la chiave per incrementare o quanto meno difendere la propria competitività sui mercati.

Per supportare le imprese in questa direzione CNA ha costituito l’Hub 4.0, un servizio che, grazie alle competenze tecnologiche, fiscali, formative e finanziarie di cui è dotato, può aiutare le imprese ad affrontare le sfide dell’innovazione.

 

 

Area Tematica: