. Il concorso dei Giovani artigiani CNA a EXPO

L’idea progettuale dei ragazzi forlivesi della IV G dell’Istituto Ruffilli di Forlì: Sayna Ka, Pamela Mazzoni, Sergyeyev Yevgen e Noemi Valentini che aveva vinto l’edizione provinciale di “Enterprise European Business Game”, ha ottenuto un riconoscimento anche alla finale svoltasi presso l’Expo di Milano, martedì 19 maggio. Il progetto Last Vegast  Fast food vegano/ vegetariano, intende coniugare una modalità veloce di ristorazione molto gradita dai ragazzi, con l’uso di cibi sani per l’uomo e per il pianeta, ed inoltre compatibili con le abitudini alimentari di più Paesi.

Al progetto-concorso “Enterprise European Business Game” hanno partecipato complessivamente 9 scuole superiori della Regione, che si sono divise in 75 squadre ognuna delle quali ha realizzato un proprio progetto d’impresa. Ogni squadra era composta da 4/5 studenti ed era assistita da coach appartenenti al mondo delle imprese artigiane. I tutor dei ragazzi forlivesi, che li hanno accompagnati in finale, insieme alla professoressa Paola Casara e dalla coordinatrice del progetto per CNA Forlì-Cesena, Maria Maltoni, sono gli imprenditori Michele Donati, Monica Sartini e Filippo Venturi.

Delle 17 idee di impresa che erano riuscite ad arrivare alla fase finale del concorso di CNA,  realizzato grazie alla partecipazione delle CNA delle province di Bologna, Forlì-Cesena, Modena, Piacenza, Ravenna ed al contributo della Regione Emilia-Romagna,  è risultato vincitore un software per evitare gli sprechi alimentari, realizzato dai ragazzi dell’ITCS  Ginanni di Ravenna che sono riusciti ad imporsi sulle squadre concorrenti e che passano ora alla finale europea di Dubrovnik.