. “Detto, fatto! A scuola con CNA”, per la prima volta nelle scuole primarie

Imparare l’antica tecnica della stampe a ruggine con i blocchi di legno, sperimentare la manualità con piccoli lavori in pelle, fare il pane e l’orto: queste alcune delle proposte di “Detto, fatto! A scuola con CNA”, il pacchetto di laboratori gratuiti proposti da CNA Solidale, in collaborazione con gli artigiani di CNA Alimentare, CNA Artistico e CNA Federmoda, alle scuole primarie di Cesena.

Il progetto, alla sua prima edizione nella realtà di Cesena, è stato presentato martedì 5 aprile a Cesena, in una conferenza stampa a cui hanno partecipato Piergiorgio Matassoni, responsabile CNA Cesena Val Savio; Laura Pedulli, responsabile CNA Alimentare; Sandro Siboni, presidente CNA Cesena Val Savio e Mauro Zani, coordinatore di area del progetto.

Il progetto “Detto, fatto! A scuola con CNA” gode del patrocinio del Comune di Cesena, della Provincia di Forlì-Cesena e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - Ufficio   Scolastico Regionale dell'Emilia Romagna. Esteso nell’anno scolastico 2015/ 2016 su scala provinciale, ha sempre riscosso un enorme gradimento tra i bambini partecipanti, che hanno la possibilità di conoscere entrando direttamente a contatto con l’esperienza della creatività tipica delle botteghe artigiane e del lavoro manuale, divertendosi, ma anche imparando con modalità innovative. 

L’edizione cesenate realizzata da CNA Cesena Val Savio che prende avvio in questi giorni, coinvolge oltre 900 bambini e 35 classi (dalla prima alla quinta) delle scuole primarie cittadine. Il programma offre un ampio sguardo sul panorama dei numerosi mestieri manuali e artigiani. Suggestivi i titoli proposti per le attività legate all’archeologia: “Lucerne, le luci nel mondo romano”; “Gli artisti preistorici, i pittori delle caverne”; “Antiche tinture romane, il mestiere della tintoria”.

Ma anche i laboratori per coltivare la manualità e l’estro artistico dei bambini, durante i quali gli studenti, come artigiani in erba, potranno realizzare piccoli oggetti: “La stampa a ruggine” e “Lavoriamo la pelle”.

Tutti i manufatti preparati durante i laboratori in classe, infatti, restano come gradito ricordo ai bambini che li hanno realizzati con le proprie mani. A grande richiesta, dato che il tema dell’alimentazione desta sempre maggiore interesse, hanno preso avvio anche i laboratori dedicati alla filiera agroalimentare con “Il mio orto, sono un piccolo agricoltore” ed alla preparazione del “Pane”.  Ricordiamo che le attività non hanno alcun costo per le scuole e gli studenti.

I laboratori sono realizzati grazie all’importante collaborazione di imprese associate: il forno di Stefano Bazzocchi (Cesena); Cecilia Milantoni, archeologa (Cesena); Roberta Braghittoni, tele stampate  (Cesenatico); Marco Gabannini, lavorazione pelle (Cesenatico); La Cicala e la Formica di Sergio Ceccarelli, azienda agricola (Forlì).

Area Tematica: