. CNA su "Ravenna open turismo": "Apprezziamo l'iniziativa, ma emergono ancora criticità"

"Apprezziamo l'iniziativa odierna promossa dal Comune, “Ravenna Open Turismo” - afferma Nevio Salimbeni, responsabile provinciale di CNA Turismo -.   Sono emersi dati e informazioni molto interessanti che riteniamo debbano essere messi a disposizione degli operatori in maniera continuativa. Nel merito, emergono ancora molte criticità sulla Romagna Visit Card che sviluppa numeri ancora troppo modesti e su qualche recente campagna web. Mentre sembrano essere discreti i dati relativi al collegamento Shuttle Race verso l’aeroporto di Bologna che, ricordo, vede un grande contributo dall’operatore del trasporto persone che lo organizza. Qui l’obiettivo deve essere quello di estendere il servizio - anche con il contributo pubblico - durante tutto l’anno per dare una certezza agli operatori”.

“Mi sembra ottimo  - prosegue Salimbeni – il lavoro messo in campo dalla redazione Social Media del Servizio Turismo del Comune. Su questo aspetto ritengo che il vero obiettivo per migliorarsi ancora sia quello di sviluppare un lavoro ad hoc per allargare le relazioni con gli operatori privati.

In tutto questo, se vogliamo veramente fare sistema, è necessario un maggiore coinvolgimento anche delle strutture extra alberghiere (Room and Breakfast, B&B, Campeggi, Case Vacanza, Agriturismi) che oramai rappresentano una quota significativa di arrivi e presenze.

“Un dato interessante da analizzare – evidenzia Mario Petrosino, responsabile della CNA Comunale di Ravenna – è quello sulle sempre crescenti richieste da parte dei turisti di informazioni sulle eccellenze del territorio. Come CNA lavoriamo da tempo su alcuni progetti che vedono coinvolti il mosaico, la ceramica e le eccellenze enogastronomiche artigianali.

Mi preme anche sottolineare che ci stiamo impegnando sul progetto  “Ravenna Wedding Destination” che, a nostro avviso, potrebbe portare buoni numeri in termini di arrivi e presenze turistiche e, soprattutto, in termini di capacità di spesa e coinvolgimento delle imprese locali legate alla celebrazione del matrimonio nelle splendide location messe a disposizione recentemente dal Comune.