. CNA sostiene la richiesta dello stato di emergenza

“Ci uniamo ai drammatici appelli di questi ultimi giorni da parte di imprese e cittadini in difficoltà per i danni causati dall’eccezionale nevicata e sosteniamo pienamente la richiesta di dichiarazione dello stato d’emergenza che la Provincia di Reggio Emilia e la Regione Emilia Romagna porteranno avanti nel vertice di venerdì. Un passaggio non scontato per accedere ai fondi necessari per far fronte alla grave emergenza che ha colpito il nostro territorio”.

Nunzio Dallari, Presidente provinciale CNA, esprime il totale appoggio dell’Associazione al riconoscimento dello stato d’emergenza, che ancora una volta si è abbattuto sulla regione e rischia di bloccare e arrecare danni economici insostenibili per migliaia di piccole imprese, artigiani e commercianti.

“Non vogliamo alimentare sterili polemiche – aggiunge il Presidente CNA Dallari - e entrare nel merito delle accuse rivolte alle amministrazioni. Siamo consapevoli che i Comuni devono fare i conti con budget ristretti e che è stata data priorità nel liberare l’accesso di scuole e ospedali. Ma è nostro dovere raccogliere le segnalazioni e sottoporre alla giusta attenzione la sofferenza delle tante attività che, a quasi una settimana di distanza dalla nevicata, si trovano ad avere parcheggi inutilizzabili, in città come in provincia, con pesanti ricadute economiche”.

Gli uffici CNA si sono attivati – conclude Nunzio Dallari - e sono a disposizione degli Associati per aiutarli in una prima stima dei danni. Auspichiamo che il vertice di venerdì possa essere preliminare per un primo stanziamento dei fondi che servono numerosi per far ripartire ancora una volta le attività e l’economia di un territorio che da solo non può farcela e mai come ora ha bisogno di un aiuto concreto e tempestivo da parte dello Stato”.

Area Tematica: