. Bilancio della Provincia. CNA: “Minori risorse, sforzo per contenere le spese"

CNA-SHV ha esaminato le prime stime del bilancio di previsione 2017 illustrate dal presidente della Provincia, Arno Kompatscher, alle parti sociali e ai membri della commissione legislativa del Consiglio provinciale. Nell’occasione ha anche avanzato alcune proposte, in particolare sul rafforzamento del sistema bancario provinciale, sulla maggior sinergia sviluppabile con gli enti bilaterale e sul ruolo di Südtirol Finance.

Visto che, secondo le stime, il bilancio “spendibile” della Provincia per il 2017 rimane sostanzialmente in linea con quello del 2016 a quota 4.856 milioni di euro (42 milioni in meno rispetto all’anno scorso), anche perché la quota di risanamento della spesa pubblica di 476 milioni quest’anno incide maggiormente (l’anno precedente era stata coperta con 150 milioni derivanti dall'avanzo di amministrazione), CNA-SHV ritiene valida la scelta di procedere con una strategia conservativa che mantenga lo status quo: bassa pressione fiscale su imprese e cittadini,  incentivi mirati all’economia, mantenimento dello stato sociale.

“Apprezziamo lo sforzo della Giunta provinciale - afferma Claudio Corrarati, presidente di CNA-SHV di concentrarsi sul contenimento della spesa corrente nel 2017 e negli anni futuri. Crediamo che preziose risorse finanziarie possano essere risparmiate sviluppando una maggior sinergia con le associazioni economiche, i sindacati e gli enti bilaterali: questi ultimi possono agire in maniera complementare e sussidiaria rispetto all’attività dell’ente pubblico sia sulla formazione, sia sulla sicurezza sul lavoro, sia sull’assistenza sociale e sulle prestazioni sanitarie”.

Secondo CNA-SHV è fondamentale “sfruttare il rating A appena confermato da Fitch alla Provincia per rafforzare il sistema bancario locale, che sta mostrando segnali preoccupanti di difficoltà”. Corrarati propone “una partnership più forte tra i consorzi di garanzia fidi, dotati di fondo rischi dalla stessa Provincia, gli istituti di credito e le imprese attraverso il tramite delle associazioni di categoria. In questo contesto, vorremmo capire quale sarà il ruolo di Südtirol Finance: istituita come società finanziaria pubblica innovativa, al momento sembra essere solo “custode” delle risorse aggiuntive destinate dalla Regione alla Provincia. Riteniamo, invece, che proprio in questa fase, Südtirol Finance possa essere un fattore di stabilizzazione e di completezza del sistema finanziario locale”.

 

Area Tematica: