. Aperta la “Via della seta” del cinema e dell'audiovisivo verso l'Asia

Entusiasmo e partecipazione per l’India Film Fest, dal 16 al 18 giugno scorso: sale piene, interesse e curiosità del pubblico italiano per una cinematografia e un Paese poco conosciuti, ma che suscitano grande entusiasmo. Tanti gli ospiti che hanno affollato i corsi di yoga sul prato antistante la Casa del Cinema a Villa Borghese.

Al focus sul Mercato Indiano del cinema e dell’audiovisivo, organizzato da Cna Roma lo scorso venerdì 17 giugno sono intervenuti Chiara Fortuna per la Direzione Generale Cinema, Luciano Sovena, presidente della Roma Lazio Film Commission, Pierluigi Regoli per la Regione Lazio, moderati da Marco Luca Cattaneo (Cna di Roma). I lavori sono stati introdotti dal produttore indiano Bhuvan Lall, dal line producer Andrea Biscazzo e dal produttore Sandro Silvestri che hanno raccontato il mercato indiano e dei Paesi asiatici.

Bhuvan Lall, in particolare ha salutato con favore l’iniziativa di Cna di Roma, che segna un primo passo per un proficuo rapporto commerciale tra i due paesi in questo settore.

“Un’iniziativa, ha sottolineato Bhuvan Lall, che i produttori indiani aspettavano da tempo e che non poteva avvenire in un momento migliore, oggi che le difficoltà nei rapporti tra i due Paesi si possono e devono trasformarsi in opportunità, soprattutto nel cinema, perché India e Italia sono due paesi geograficamente lontani ma culturalmente e sentimentalmente vicini”. “L'India - ha detto ancora Bhuvan Lall-, ama l'Italia, la sua cultura, il suo cinema, il suo cibo e suoi paesaggi, e i produttori e le star indiane vogliono venire in Italia a girare i loro film; per questo è necessario intraprendere tutte le iniziative istituzionali e imprenditoriali necessarie a favorire i rapporti commerciali tra i due paesi”.

Il prossimo passo sarà dunque la firma del protocollo tra Ambasciata Indiana, Camera di Commercio di Roma e Cna Cinema, e una missione in India dei produttori della Cna di Roma e delle istituzioni italiane per perfezionare gli accordi di coproduzione e presentare il “sistema Italia del cinema e dell'audiovisivo”. “Solo facendo rete e presentando il nostro sistema in maniera compatta -ha detto il produttore Sandro Silvestri-, come se fosse una MAJOR, possiamo competere con gli altri paesi e con le loro Major".

Questo è solo l'inizio; la “Via della seta” del cinema e dell'audiovisivo verso l'Asia è stata finalmente aperta.

Il prossimo appuntamento con Spazio Indie Circuito Festival, promosso da Cna Roma Industria Cinema e Audiovisivo, è RomAfrica Film Festival (RAFF), la cui seconda edizione si terrà dal 9 all’11 luglio 2015 nella Casa del Cinema, a Villa Borghese. Un festival del cinema africano a Roma per far conoscere l’Africa attraverso il cinema. Con le sue ricchezze, le sue passioni, i suoi sogni e anche le sue contraddizioni.

A seguire il RIFF (Roma Indipendent Film Festival) il prossimo autunno.

 

Area Tematica: