. Al via la 79° Mostra Internazionale dell'Artigianato

Si apre venerdì 24 aprile alla Fortezza da Basso di Firenze la 79° edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato. 55.000 metri quadri di superficie espositiva, oltre 800 espositori provenienti da ogni angolo d’Italia e da 50 paesi esteri, dieci giorni di apertura, con orario continuato dalle 10 alle 22,30. Questi i ‘numeri’ della fiera dove  i visitatori saranno accolti in un’atmosfera di festa, intrattenimento e business con una girandola di iniziative collaterali,  dimostrazioni dal vivo, incontri con maestri artigiani e giovani talenti.

La Mostra Internazionale dell’Artigianato, organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con istituzioni toscane, realtà imprenditoriali e associazioni di categoria, rappresenta ogni anno l’evento catalizzatore di incontri commerciali e nuove potenzialità di business, un appuntamento che valorizza le eccellenze della filiera dell’artigianato in nome della ricerca, della qualità e della bellezza. A fianco dei settori tradizionali, l’edizione n.79 gioca la carta di nuove aeree espositive in un mix variegato di nuovi contenuti e progettualità, offrendo al visitatore un’infinita gamma di proposte così diversificate da accontentare ogni desiderio e gusto.

Il programma 2015 è stato presentato in conferenza stampa mercoledì 22 aprile alla Fortezza da Basso di Firenze dal Presidente di Firenze Fiera Luca Bagnoli, con l’Assessore regionale allo sviluppo economico Gianfranco Simoncini, il Presidente CNA Toscana Valter Tamburini, l’Assessore allo sviluppo economico e turismo di Palazzo Vecchio Giovanni Bettarini, il Presidente Confartigianato Toscana Giovan Battista Donati, lo scrittore e gastronomo fiorentino Leonardo Romanelli e un rappresentante del Tibet.

Il paese ospite d’onore dell’edizione 2015 è infatti il Tibet che porterà in Fortezza tutto il fascino delle sue tradizioni con oggetti rituali, sculture sacre, mobili, gioielli, stoffe preziose.

Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze significa, come ha spiegato il  presidente Bagnoli “79 anni di progettualità e di conquiste nell’affascinante ‘cantiere’ del fatto a mano, in quell’universo di antichi saperi e nuove sperimentazioni, di maestri artigiani e giovani talenti emergenti in grado di dar vita, ogni volta, a mirabili intrecci e splendide sinergie”.

Il Presidente CNA Toscana Valter Tamburini ha aggiunto “La Mostra Internazionale dell’Artigianato compie 79 anni, ma non invecchia: ad ogni edizione si rinnova e si apre a nuovi settori, pur mantenendo la caratteristica di essere un luogo di incontro e confronto fra tradizione artigianale, cultura, arte, nuove tecnologie e creatività. Una vetrina per l’artigianato artistico e tradizionale il quale rappresenta un valore che, insieme al patrimonio artistico e alla bellezza del paesaggio, ha sempre distinto Firenze e la Toscana nel mondo”. E ha ricordato: “Crediamo nell’artigianato artistico e tradizionale, in un nuovo sviluppo di questo settore grazie all’istituzione del Maestro Artigiano, delle Botteghe Scuola e all’accordo sui tirocini formativi siglato di recente dalla Regione Toscana con le Associazioni di categoria. Il nostro obiettivo è anche offrire nuove opportunità ai giovani che vogliono intraprendere, che vedono nell’artigianato il loro futuro”. 

Anche l’Assessore Gianfranco Simoncini ha elogiato il valore dell’artigianato “segno distintivo della Toscana nel mondo e la mostra è anche un riconoscimento al lavoro dei nostri artigiani” e ha aggiunto : "Degli 850 milioni di euro di risorse europee che avremo a disposizione nei prossimi anni, il 50% sarà destinato alle piccole e medie aziende di cui l'artigianato è parte importante".

“Già da questa edizione il nostro impegno – ha informato Fabio Camilletti, Direttore commerciale di Firenze Fiera  - è allargare il raggio di azione della mostra attraverso rapporti di collaborazione e spin off con altre importanti fiere italiane sul ‘fatto a mano’. Inoltre grazie ad accordi con l’Associazione Enti Fieristici Italiani (AEFI) e con il Ministero dello Sviluppo Economico, ci stiamo attivando per l’internalizzazione della fiera, in vista anche di tutte le iniziative che metteremo in  campo per festeggiare, nel 2016, gli 80 anni della storica manifestazione fiorentina”.

Fra le tante iniziative che animeranno la Mostra Internazionale dell’Artigianato al padiglione Cavaniglia saranno presentati i risultati della decima edizione del concorso “Scenari di innovazione” che ha l’obiettivo di favorire rapporti creativi tra aziende toscane e studenti di scuole e università italiane e internazionali ad orientamento artistico e progettuale; nello stesso spazio saranno presentati anche i progetti vincitori dell’undicesima edizione. 

Sempre al padiglione Cavaniglia “Visioni”, lo spazio tradizionalmente dedicato all’artigianato di innovazione e di design con un’ampia sezione dedicata ai gioielli. All’interno di “Visioni” ci sarà “Visioni Design Lab”, uno spazio dedicato alle produzioni artigiane del futuro: progetto, ricerca e innovazione per oggetti realizzati da giovani creativi.

Gli spazi “Scenari di innovazione”, “Visioni” e “Visioni Design Lab” sono progettati e curati da ARTEX, Centro per l'Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, in collaborazione con la Regione Toscana, CNA Toscana e Confartigianato.