. Arrriva Pitshop. L'app per l'e-commerce che riporta i clienti in negozio per la “prova in camerino”

È una start-up digitale innovativa, destinata a riportare gli utenti del commercio elettronico nei negozi delle nostre città. A presentarla, il prossimo 21 ottobre, alle ore 11.00, presso gli spazi CNA Milano di via Savona 52, sarà il team dei suoi ideatori: Gennaro, l’amministratore, laureato in legge e già manager per diverse Multinazionali; Chiara, laureata in Lingue, specializzata in Comunicazione e Marketing; Aldo, uno studente di Informatica che dal 2010 opera nella grafica 3D; Nicola, il project Manager, specializzato in marketing, BP e fondatore del Network Creazione Impresa.

Il progetto si chiama “Pitshop“, una app per l’e-commerce nel settore fashion, abbigliamento e calzature (settore che rappresenta oggi il 10% dei ricavi generati online dalle aziende italiane) diversa dai siti tradizionali di commercio elettronico: se quelli cercano l’articolo che ci interessa indipendentemente dal luogo fisico in cui si trova (a due passi da casa o in un altro continente non importa, verrà spedito a domicilio), Pitshop permette di fare acquisti sfruttando la geo-localizzazione del nostro smartphone e suggerisce le offerte a noi più vicine.

Un metodo molto più immediato che unisce la facilità di ricerca dello shopping sul web ai vantaggi dell’acquisto in negozio: possiamo andare a vedere e provare il capo che abbiamo scelto prima di confermare l’acquisto (evitando resi, problemi di taglie, misure, colori ed errori di consegna).

Utilizzarlo è semplicissimo: sul portale http://www.pitshopitalia.com/  (attivo dal 21 ottobre 2015) cerchi l’articolo che ti interessa (per prezzo, per merce, per tipologia), lo selezioni e indichi la distanza massima che vuoi percorrere, se sei in auto o a piedi. Pitshop ti suggerirà dove trovarlo. Una volta scelto da chi comprarlo, si preacquista con Paypal o tutti i più diffusi strumenti di pagamento elettronico a 3,70 Euro. L’articolo viene messo da parte (per 72 ore) e solo dopo la “prova camerino” in negozio, verificato se “indossa bene”, l’utente conferma la scelta e paga la differenza (da qui il payoff del marchio che recita Pick-Fit-Pay e l’hashtag #ilcamerinofaladifferenza).

In caso di non acquisto, la “caparra” versata a Pitshop si trasforma in buono spesa da impiegare in quell’esercizio commerciale, da subito e per 12 mesi.

Il progetto e il business sono di portata nazionale, tuttavia la partenza è prevista in due città pilota: Bari e Milano. Vista la ricaduta sulle presenze nei punti vendita tradizionali, sarà importante il supporto delle Associazioni di categoria per una diffusione più capillare del progetto sia tra gli esercenti che tra gli utenti.

Il progetto Pitshop è tra i finalisti della categoria ICT della StartCup Puglia. Ha partecipato alla Fiera dell’innovazione 2015 tenutasi a Bari in rappresentanza di Confesercenti Terra di Bari quale strumento innovativo a supporto dei negozianti, ha ottenuto il riconoscimento da CNA Milano e MB quale strumento innovativo in coerenza con le finalità DUC; è tra i progetti ammessi alla graduatoria finale di “Start Milano”, è tra i progetti che partecipano al “Digital Award 2015 – Unioncamere Lombardia”, partecipa ed espone alla “MAKER FAIR” di Roma dal 16 al 18 ottobre quale progetto innovativo selezionato dallo sponsor BNL - PARIBAS

 

Per info:

Valeria Zanoni

valeria@tree-ideas.it

 

                                               

Area Tematica: