. Aliquota ridotta

Birra artigianale adempimenti entro il 30 luglio 2019

 

Come anticipato in sede di videoconferenza del 27 giugno scorso il decreto MEF del 4 giugno 2019,  relativo a Semplificazione dei microbirrifici.(GU Serie Generale n.138 del 14-06-2019), nelle disposizioni transitorie all’art. 11 prevede:

che gli  esercenti  fabbriche  di  birra  titolari  di  licenza  di esercizio rilasciata ai  sensi  della  determinazione  del 2013, al fine di adeguarsi alle  disposizioni  del presente decreto  presentano,  entro  trenta  giorni  dalla  data  di entrata in vigore dello stesso, una richiesta di aggiornamento  della predetta licenza indicando:

gli elementi riportati nell'art. 2,  comma 1:

“Il soggetto che intende attivare  un  microbirrificio  presenta all'Ufficio  competente  apposita  istanza  contenente  le   seguenti indicazioni:

    a) la denominazione dell'impresa, la sede legale, la partita IVA, le generalità del titolare o del rappresentante legale  o  negoziale nonché' il proprio indirizzo di PEC alla quale  si  intende  ricevere ogni comunicazione da parte dell'Ufficio competente;

    b) il comune, la via ed il numero civico o la località in cui è ubicato l'istituendo microbirrificio,  nonché'  i  relativi  contatti telefonici;

    c)  la   descrizione   dei   processi   di   lavorazione,   delle apparecchiature produttive installate  nel  microbirrificio  e  degli impianti di condizionamento, nonché' la potenzialità produttiva  dei singoli impianti e quella complessiva del microbirrificio;

    d) la descrizione e le  caratteristiche  degli  impianti  per  la produzione e l'acquisizione di energia;

    e) la capacità dei serbatoi destinati al contenimento del mosto, degli altri semilavorati e della birra non  condizionata  nonché'  il quantitativo massimo di birra condizionata che si  intende  detenere, nel magazzino della birra condizionata detenuta in regime sospensivo;

    f) la descrizione degli strumenti installati per  la  misurazione del mosto e quelli necessari per la determinazione del grado-Plato;

    g) la quantità annua stimata di birra condizionata  che  intende realizzare nel microbirrificio.”

 

  • il quantitativo in volume  di  birra  prodotta  nell'anno  2018;
  • nella   stessa   richiesta,   possono manifestare, eventualmente, la volontà di non detenere birra condizionata  presso il proprio impianto in sospensione di accisa.

Alla  stessa  richiesta è  allegata  la  documentazione,  di  cui   al   presente   decreto, integrativa di quella già in possesso dell'Ufficio competente e,  in

particolare, i documenti previsti dall'art. 2, comma 2,  lettere  a), b) e d) nonché' la dichiarazione prevista dal medesimo art. 2,  comma 2, lettera e).

 

 

Nel link che segue trovate:

  • le slide di presentazione
  • la determinazione del 2013
  • il testo del decreto
  • la circolare dell'Agenzia delle Dogane del 28 giugno 2019

 

 

 

Le slide di spiegazione del decreto del Ministero Economia e Finanza

https://www.adm.gov.it/portale/documents/20182/529086/act-d-20131204-140839+-Microbirrifici-determinazione+direttoriale-Ver+16.pdf/d02fc231-923c-4797-a531-10e09b701c13

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2019/06/14/138/SG/html

https://www.cna.it/area-tematica/agroalimentare/

Documenti Allegati: 
Area Tematica: 
Tag: