. Ma le relazioni sindacali non si fermano

Un tavolo di confronto con le rappresentanze dei settori della meccanica per approfondire le dinamiche del contesto produttivo e le difficoltà di imprese e lavoratori. La fase è delicata. Per questo, nella sede di CNA nazionale, lunedì 28 settembre, si è avviato un tavolo di confronto per definire insieme le azioni necessarie a una rapida ripartenza.

Per la CNA erano presenti Maurizio De Carli, responsabile dipartimento relazioni sindacali, e i presidenti e i responsabili delle unioni coinvolte. Roberto Zani e Valentina Di Berardino per la produzione; Franco Mingozzi e Antonella Grasso, per l’autoriparazione; Andrea Santolini e Gabriele Rotini per il settore orafi argentieri; Guido Pesaro per l’installazione e impianti; Luigi Cleri e Cristiano Tomei per gli odontotecnici.

Oltre alla rappresentanze delle organizzazioni datoriali, all’incontro erano presenti i segretari generali di Fiom – CGIL, Francesca Re David, Fim- CISL Roberto Benaglia e Uilm- UIL Rocco Palombella.

In un clima di dialogo il percorso è stato tracciato: calendario alla mano, rappresentanti di imprese e lavoratori sono già pronti per i prossimi passi per agevolare l’attività delle imprese artigiane e dei loro dipendenti che stanno lentamente ripartendo.

Area Tematica: 
Mestiere: