. PROROGA DELLA RISCOSSIONE COATTIVA – VERSAMENTO AL 30 NOVEMBRE 2020 DELLE SOMME SOSPESE FINO AL 15 OTTOBRE DELLO STESSO ANNO

Con il “decreto Agosto” (DL n. 104/2020) viene prorogato ulteriormente il termine ultimo di sospensione dell’attività di riscossione che viene fissato al 15 ottobre 2020, contro il precedente termine del 31 agosto 2020 stabilito dal decreto Rilancio (DL n. 34/2020).

In particolare, l’articolo 99 del DL n. 104/2020 differisce al 15 ottobre 2020 il temine di sospensione del versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione.

Sono, pertanto, sospesi i pagamenti in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 15 ottobre 2020, che dovranno essere effettuati entro il mese successivo alla scadenza del periodo di sospensione ossia entro il 30 novembre 2020.

Per i piani di dilazione già in essere alla data dell’8 marzo 2020 e per i provvedimenti di accoglimento delle richieste presentate fino al 15 ottobre 2020, la decadenza del debitore dalle rateizzazioni accordate avviene nel caso di mancato pagamento di 10 rate, anche non consecutive, in luogo delle 5 rate ordinariamente previste, come modificato dall’articolo 154, comma 1, lett. b), del DL n. 34/2020.

Sono altresì sospese fino al 15 ottobre 2020 le attività di riscossione e le misure cautelari, nonché gli obblighi derivanti da pignoramenti presso terzi di salari, stipendi e pensioni. 

Area Tematica: