. L’AGENZIA DELLE ENTRATE ACCOGLIE LE RICHESTE DELLA CNA

Con il Provvedimento datato 11 dicembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato di un anno il periodo di validità delle deleghe conferite agli intermediari per la gestione dei servizi relativi alla fatturazione elettronica.

Nello specifico, sono state oggetto di proroga le deleghe attive al 15 dicembre 2020 e la cui data di scadenza non sia successiva al 31 gennaio 2021.

Vengono, in tal modo, accolte le richieste della Confederazione che, con lettera inviata al Direttore della Divisione Servizi dell’Agenzia delle entrate, aveva evidenziato l’oggettiva difficoltà, dato il particolare periodo emergenziale che stiamo attraversando, nel procedere al rinnovo delle deleghe, con particolare riguardo all’acquisizione del modulo recante la firma in originale del cliente.

Si precisa che il problema sottolineato dalla CNA, investiva una platea significativa di operatori in quanto la gran parte delle deleghe erano state attivate a ridosso dell’avvio generalizzato dell’obbligo di fatturazione elettronica, avvenuto il 1° gennaio 2019, e poiché la loro durata massima è fissata in 2 anni dalla data di sottoscrizione del relativo modulo, un numero cospicuo di deleghe sarebbe scaduto tra la fine di dicembre 2020 e gennaio 2021.

Resta, ovviamente, ferma la possibilità per i contribuenti di revocare le suddette deleghe in qualunque momento.

Per completezza di informazione, si allega il provvedimento in oggetto.

Area Tematica: