. Trentamila imprese in meno nel primo trimestre 2020 ma rispetto ad un anno fa sono diminuite le chiusure

Nel primo trimestre 2020 il saldo tra le imprese iscritte negli albi delle camere di commercio e le imprese che hanno cessato la loro attività è stato fortemente negativo, 30.283 imprese in meno.

L’emergenza sanitaria che sta attraversando il nostro Paese ha portato il Governo ad adottare misure volte a limitare i contatti tra le persone. I provvedimenti hanno dapprima ridotto e poi bloccato del tutto l’attività produttiva in un insieme sempre più ampio di settori economici. Tali disposizioni hanno inciso fortemente sul saldo della nati-mortalità delle imprese nel periodo gennaio-marzo. Tuttavia come tiene a precisare Movimprese-Unioncamere: “il primo trimestre dell’anno consegna tradizionalmente un bilancio negativo poiché riflette l’accumularsi di cessazioni contabilizzate a gennaio ma riferibili in realtà agli ultimi giorni dell’anno precedente, cosicché i registri camerali rilevano queste chiusure con il bilancio del primo trimestre dell’anno.”

La contrazione del periodo gennaio-marzo 2020, però, è stata particolarmente marcata, bisogna risalire al 2013 per trovare una diminuzione della stessa entità.

Documenti Allegati: 
Area Tematica: