. Maggio 2020_Con la riapertura dell'economia si arresta momentaneamente la caduta dell'occupazione

Il quadro generale. L’occupazione nel mese di maggio

Dopo l’arresto forzato dell’attività produttiva nelle settimane del lockdown, per molte imprese già nel mese di maggio potrebbe essere iniziata una fase di graduale recupero delle perdite. Per quanto riguarda l’occupazione, questa circostanza emerge dall’Osservatorio Lavoro CNA che, proprio a maggio, ha rilevato un aumento congiunturale dello 0,5% dei posti di lavoro nel sistema produttivo dell’artigianato e delle micro e piccole imprese. La variazione, che potrebbe rappresentare solo un rimbalzo e non una inversione di tendenza nella dinamica occupazionale, ha comunque interrotto l’emorragia dei posti di lavoro registrata nel bimestre marzo-aprile anche se, chiaramente, non ha consentito di riassorbirla. Rispetto al maggio 2019, infatti, la base occupazionale si è contratta di sette decimi di punto e si colloca ora ai livelli registrati in gennaio.

Nonostante la fase sia caratterizzata da profonda incertezza, a giugno è proseguito il recupero dei posti di lavoro tra le micro e piccole imprese e l’artigianato. Dai dati di maggio e giugno si ricavano, infatti, segnali incoraggianti: entrambi i mesi hanno fatto segnare incrementi congiunturali positivi (rispettivamente +0,5% e +0,7%) e simili, se non identici, a quelli dell’anno precedente.

 

Documenti Allegati: 
Area Tematica: